Branzino al sale

Branzino al sale

Branzino al sale

Il branzino al sale (o orata al sale) è uno di quei piatti che vengono scelti prevalentemente al ristorante per l’errata convinzione che sia particolarmente difficile da preparare, in realtà è una ricetta estremamente semplice, delicata e che esalta particolarmente il gusto naturale del pesce.

Gli ingredienti base sono pochissimi:
500 gr di Branzino (o Orata)
1 kg di sale grosso circa

Per la preparazione, fate scaldare il forno portandolo fino a 180-200 gradi, nel frattempo, eviscerate un branzino FRESCO senza privarlo delle squame che lo proteggeranno evitando che acquisti un gusto troppo salato. Lavatelo ed asciugatelo.

In una teglia di adeguate dimensioni adatte a contenere l’intero branzino, versate tanto sale grosso fino ad ottenere una base di circa 1 cm. Su di questa adagiate il branzino.

Facoltativamente, potete aggiungere delle spezie, delle fettine di limone o uno spicchio d’aglio tagliato a metà all’interno della pancia del pesce.

Ricoprire il branzino (o l’orata) con il resto del sale e compattatelo con le mani bagnate.

Infornate e lasciate cuocere circa 40 minuti o fino a quando l’occhio del pesce non sarà completamente bianco. A tal fine quando ricoprite il pesce col sale, sarebbe opportuno non coprire anche l’occhio.

Trascorso questo tempo potrete sfornare il pesce e rompere la crosticina di sale che si sarà formata. Rimuovete il branzino dal sale, privatelo della pelle (che adesso verrà via facilmente) e servitelo ben caldo, già porzionato, condito con un pò d’olio extravergine d’oliva e del limone.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply