Paella de mariscos (ai frutti di mare)

Paella de mariscos

Paella de mariscos

La Paella è senza dubbio il piatto più famoso e tipico della cucina spagnola. Il suo nome prende origine dalla padella in cui viene cucinata che appunto è detta “paella” piuttosto larga (36 cm) e dai fianchi bassi. Della paella esistono diverse tipologie e ricette, le più famose sono la paella de mariscos (ai frutti di mare) e la paella valenciana (a base di carne). Oggi tratteremo la ricetta della paella de marisco.

Gli ingredienti necessari per 4 persone sono:
400 gr di Riso arboreo
500 gr di Cozze
8 Gamberoni
3 Scampi
1 spicchio d’Aglio
1 Cipolla bianca
500 gr di Calamari
20 cl di Passata di pomodoro
1 Peperone
150 gr di piselli (in scatola)
150 gr di fagiolini (in scatola)
1,2 litri di Fumetto di pesce (brodo)
1 cucchiaino di Pepe rosso
1 bustina di Zafferano
Sale q.b.
Olio extravergine di oliva
1 mazzetto di prezzemolo

Per la preparazione della paella de mariscos, per prima cosa, in una pentola con coperchio facciamo aprire le cozze avendo cura di conservare il liquido che ne fuoriuscirà e che lo utilizzeremo come parte del brodo di pesce.

In una padella (di dimensioni simili alla “classica” paella) doriamo in olio extravergine d’oliva uno spicchio d’aglio (che successivamente elimineremo) e cuciniamo i gamberoni e gli scampi. A cottura ultimata mettiamoli da parte e al posto loro facciamo imbiondire una cipolla finemente tritata e cuciamo i calamari (6-8 minuti) che in precedenza avremmo pulito e tagliato ad anelli.

A questo punto aggiungiamo i piselli, i fagiolini, il peperone pulito e tagliato a rondelle, la passata di pomodoro e il pepe rosso. Dopo un paio di minuti introduciamo tutto il brodo di pesce in cui avremo fatto stemperare lo zafferano e mescoliamo. Eventualmente aggiustiamo di sale e aspettiamo che il tutto cominci a bollire.

Possiamo quindi introdurre il riso e dare l’ultima mescolata in quanto la cottura della paella, per tradizione vieta di girare ulteriormente il riso durante la cottura.

La prima metà della cottura avverrà a fiamma sostenuta, mentre nella seconda metà, questa, dovrà avvenire a fiamma media.

Pochi minuti prima che la cottura del riso venga ultimata, decorate fantasiosamente la paella con i gamberi, gli scampi e le cozze queste ultime alcune sgusciate altre no. A fine cottura spolverizzate con il prezzemolo, spegnete il fuoco e lasciate riposare qualche minuto prima di servire. Opzionalmente potete guarnirla con delle fettine di limone.
Prima di spegnere il fuoco, verificate che la paella sia completamente “asciutta” e non brodosa.

PS: la regola vuole che si utilizzi 300 gr di brodo ogni 100 gr di riso.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply